SCIATICA: Diagnosi e Trattamento

DIAGNOSI

Durante l’esame specialistico, il medico può controllare la tua forza muscolare e i tuoi riflessi. Ad esempio, ti potrebbe essere chiesto di camminare sulle dita dei piedi o sui talloni, alzarti da una posizione accovacciata e, stando disteso sulla schiena, sollevare le gambe una alla volta. Queste attività sono volte a capire se effettivamente si può parlare di sciatica, perché solitamente il dolore che deriva dalla sciatica peggiora durante gli esercizi accennati poco fa.  

Quello che potrebbe essere lo step successivo, se il dolore non accenna a diminuire, consiste in una serie di test: 

 

  • Raggi X: Una radiografia della colonna vertebrale può rivelare una crescita eccessiva dell’osso (sperone osseo) che può esercitare pressione su un nervo. 

  • MRI: Questa procedura utilizza un potente magnete e onde radio per produrre immagini trasversali della schiena. Una risonanza magnetica produce immagini dettagliate di ossa e tessuti molli come i dischi erniati. Durante il test, ti trovi su un tavolo che si muove nella macchina per la risonanza magnetica. 

  • Scansione TAC: Quando una TAC viene utilizzata per l’immagine della colonna vertebrale, è possibile che venga iniettato un colorante a contrasto nel canale spinale prima che vengano effettuate le radiografie – (una procedura denominata mielogramma CT). Il colorante circola quindi attorno al midollo spinale e ai nervi spinali, che appaiono bianchi sulla scansione. 

  • Elettromiografia (EMG): Questo test misura gli impulsi elettrici prodotti dai nervi e le risposte dei muscoli. Esso può confermare la compressione del nervo causata da ernie discali o restringimento del canale spinale (stenosi spinale). 

TRATTAMENTO

Se il tuo dolore non migliora con le misure di “auto-cura”, il medico potrebbe suggerire alcuni dei seguenti trattamenti:

  

per far si che i metodi di auto-cura siano efficaci devono essere svolti nel migliore dei modi e con le giuste indicazioni. Per questo ci teniamo a consigliarti uno dei migliori manuali in circolazione sulla sciatica. (clicca qui per capire di cosa si tratta)
  • farmaci 

    I tipi di farmaci che potrebbero essere prescritti per il dolore da sciatalgia includono:

    • Antinfiammatori 
    • Rilassanti muscolari 
    • Narcotici 
    • Antidepressivi triciclici 
    • Farmaci anti-sequestro 
  • Fisioterapia 

    Una volta che il tuo dolore migliora, il tuo medico o un fisioterapista possono progettare un programma di riabilitazione per aiutarti a prevenire futuri infortuni. Questo in genere include esercizi per correggere la postura, rafforzare i muscoli che sostengono la schiena e migliorare la flessibilità. 

  • Iniezioni di steroidi ( attenzione: informarsi bene dal proprio medico di fiducia e se non lo si ha, meglio essere molto cauti) 

    In alcuni casi, il medico potrebbe raccomandare l’iniezione di un farmaco corticosteroide nell’area circostante la radice nervosa interessata. I corticosteroidi aiutano a ridurre il dolore sopprimendo l’infiammazione intorno al nervo irritato. Gli effetti di solito si esauriscono in pochi mesi. Il numero di iniezioni di steroidi che si possono ricevere è limitato perché il rischio di effetti collaterali gravi aumenta quando le iniezioni si verificano troppo frequentemente. 

  • Chirurgia 

    Questa opzione è solitamente riservata quando il nervo compresso causa debolezza significativa, perdita di controllo dell’intestino o della vescica, o quando si ha dolore che peggiora progressivamente o non migliora con altre terapie. I chirurghi possono rimuovere lo sperone osseo o la porzione dell’ernia del disco che preme sul nervo pizzicato. 

      

RIMEDI CASALINGHI

Per la maggior parte delle persone, la sciatica può essere curata con qualche accorgimento in più, senza necessariamente assumere farmaci o sottoporsi ad operazioni. 

Contrariamente a quanto si pensa, riposare non è la soluzione migliore; certo, può dare qualche sollievo, ma l’inattività prolungata porterà solo ad un peggioramento della sciatica.  

Alcuni trattamenti di auto-cura che potrebbero aiutare comprendono: 

  

  • Impacchi freddi: (all’inizio) è possibile ottenere sollievo da un impacco freddo posto nell’area dolorante per un massimo di 20 minuti diverse volte al giorno. Utilizzare un impacco di ghiaccio o un pacchetto di piselli surgelati avvolti in un asciugamano pulito. 

  • Impacchi caldi: Dopo due o tre giorni, applicare calore alle aree che fanno male. Utilizzare impacchi caldi, una lampada termica o una piastra riscaldante (tenendola al livello più basso). Se continui ad avere dolore, prova ad alternare pacchi caldi e freddi. 

  • Allungamento: Gli esercizi di stretching per la parte bassa della schiena possono aiutarti a sentirti meglio e potrebbero collaborare ad alleviare la compressione della radice nervosa. Evita i rimbalzi o le torsioni durante l’allungamento e cerca di tenere il tratto allungato per almeno 10/15 secondi. 

MEDICINA ALTERNATIVA

Le terapie alternative comunemente usate per curare la sciatica includono:

Nell’agopuntura, il professionista inserisce aghi sottili nella pelle in punti specifici del corpo. Alcuni studi hanno suggerito che l’agopuntura può aiutare il mal di schiena, mentre altri non hanno trovato alcun beneficio. Se decidi di provare l’agopuntura, scegli un professionista autorizzato! 

La regolazione spinale (manipolazione) è una forma di terapia che i chiropratici usano per trattare la ridotta mobilità della spina dorsale.  L’obiettivo è ripristinare il movimento spinale migliorandone la funzione e diminuendo così il dolore. La manipolazione spinale sembra essere altrettanto efficace e sicura tra i trattamenti standard per la sciatica. 

COSA E’ CONSIGLIATO DI FARE IN PRESENZA DI SCIATICA

Annota i tuoi sintomi e quando hanno iniziato. 

Elenca i nomi dei farmaci, vitamine o integratori che prendi. 

Nota incidenti o lesioni recenti che potrebbero aver danneggiato la schiena. 

Porta con te un familiare o un amico, se possibile. Qualcuno che ti accompagna può aiutarti a ricordare quello che ti dice il tuo dottore. 

Scrivi su un foglio di carta o sul cell le domande da chiedere al tuo medico in modo da trarre il massimo dal tuo appuntamento. 

 

DOMANDE FONDAMENTALI DA PORRE AL PROPRIO MEDICO

  • Qual è la causa più probabile del mio mal di schiena?
  • Ci sono altre possibili cause?
  • Ho bisogno di test diagnostici?
  • Che trattamento mi consiglia?
  • Se stai raccomandando farmaci, quali sono i possibili effetti collaterali?
  • Per quanto tempo avrò bisogno di assumere farmaci?
  • Sono un candidato per un intervento chirurgico? Perché o perché no?
  • Ci sono delle restrizioni che devo seguire?
  • Quali misure di auto-cura dovrei prendere?
  • Cosa posso fare per evitare che i miei sintomi si ripetano? 

Non esitate a fare altre domande. 

COSA ASPETTARSI DAL MEDICO

È probabile che il medico ti chieda una serie di domande, ad esempio: 

  

  1. Hai intorpidimento o debolezza nelle gambe?
  2. Alcune posizioni o attività del corpo migliorano o peggiorano il tuo dolore?
  3. Quanto è limitante il tuo dolore?
  4. Lavori pesanti?
  5. Ti alleni regolarmente? Se sì, con quali tipi di attività?
  6. Quali trattamenti o misure di auto-cura hai provato?
  7. Qualcosa ha aiutato? 
2019-04-18T09:23:35+00:00Categories: Cura del corpo|Tags: , |